La doula è un'antica figura femminile che accompagna una donna nel tempo della gestazione, parto e post-partum .Sostiene dal lato emozionale, offre la sua conoscenza pratica di maternità, ascolta, osserva, ma non agisce al posto della madre, fornisce informazioni. Rafforza alla donna fiducia nelle sue competenze. Custodisce il sacro momento della nascita.
L’accompagnamento della doula è di natura strettamente non medica. Non sostituisce né l’ostetrica, né il ginecologo, non pratica nessun atto medico. L'accompagnamento che una doula può offrire non è alternativo ma complementare a quello dell'ostetrica .

 

Il mito di Galati Alcmena, regina d Tebe donna mortale. Di lei se ne innamorò Zeus, che per sedurla, non ebbe altra scelta che trasformarsi nell'uomo che ella amava, il marito Anfitrione. Dalla loro storia nacque Ercole. Ed è di questo evento che voglio raccontare. Alcmena era in procinto di far nascere il suo figliolo, Ercole per l'appunto.
Galati, la sua doula (donna al servizio di un'altra donna), si prodigava per permettere alla sua padrona di partorire in una buona atmosfera. Ma qualcosa non andava nel verso giusto. Tutto si prolungava e il parto non proseguiva.
Lucina, Dea del parto, aveva avuto un ordine. Era, legittima moglie di Zeus, arrabbiata e avvilita dal tradimento del marito, mossa da motivi politici e dinastici, oltre che di cuore, ordinò a Lucina di ostacolare il parto della bella e mortale Alcmena. In gioco era pure il regno di Tebe.
Lucina, seduta su una trave al di sopra di Alcmena, incrociò le gambe e rimase in quella posizione finché Galati si accorse di ciò. Pensa e ripensa, Galati si inventò una piccola astuzia per cogliere di sorpresa la dea Lucina.
Uscì dalla stanza del parto per prendere dell'acqua, al momento del suo rientro, guardò Alcmena ed esclamò con meraviglia:"Oh mia Signora, finalmente è nato, che deliziosa creatura."
Lucina, colta di sorpresa scavallò le gambe per osservare ciò che stava avvenendo.
Alcmena, a quel punto, libera da ogni ostacolo, partorì Ercole, quello che divenne il più forte tra gli eroi. La doula protegge, vigila il mondo della nascita. È attenta osservatrice di ciò che accade intorno alla madre e al bambino. È una silenziosa presenza che accoglie e ascolta e che al momento opportuno, se necessario, interviene. Può diventare un abile compagna e collaboratrice dell'ostetrica.

 

Copyright 2014 - All Rights Reserved

Giusy Crameri